forma2.gif forma2.gif forma2.gif forma2.gif
s1.gif

p

p

p

s1bis.gif

s1bis vetrina.gif

  s1bis vetrina.gif

 

GT 2021: a memorable year


Il Museo Ferrari di Maranello ospiterà fino al 31 marzo 2022 la mostra “GT 2021, a memorable year” che celebra l’anno più vincente della storia di Ferrari nelle competizioni GT.
Il palmares della GT di Maranello contiene ben 107 titoli conquistati dal suo debutto, con 429 vittorie su 770 partenze, un risultato straordinario che la conferma come la Ferrari di maggior successo nella storia. La Ferrari 488GT, nelle sue varie configurazioni dalla Gt3 alle GTE ha conquistato nel 2021 ben 24 titoli in una stagione che ha visto le Ferrari impegnate nei principali campionati distribuiti sul pianeta. Tra questi spiccano gli allori di Campione del Mondo piloti e Costruttori nel FIA World Endurance Championship con la 488 GTE e il successo nelle classi Pro e Pro-Am nel GT World Challenge Europe Endurance Cup con la 488 GT3 Evo 2020, in quella che è la serie più difficile per le vetture di classe GT3.
La mostra nel Museo Ferrari Maranello celebra questa importantissima vettura. Il percorso realizzato per i visitatori propone una panoramica delle vittorie e dei titoli ottenuti dalla Casa del Cavallino Rampante attraverso immagini e filmati con una delle 488 GTE di AF Corse.
Tra le vetture più vittoriose della passata stagione c’è la numero 51, impegnata in classe LMGTE Pro con Alessandro Pier Guidi e James Calado, quest’anno si è imposta in tre occasioni, tra cui la 24 Ore di Le Mans, permettendo al duo italo-inglese di essere il primo equipaggio ad aggiudicarsi due titoli mondiali nella classe dall’istituzione del WEC. Per Ferrari, quello ottenuto al termine della Season 9 del WEC è il sesto alloro mondiale dopo quelli del 2012, 2013, 2014, 2016 e 2017. La numero 83, portata in gara da François Perrodo, Nicklas Nielsen e Alessio Rovera, si è aggiudicata quattro successi, inclusa la 24 Ore di Le Mans, dimostrandosi la vera mattatrice della classe LMGTE Am aggiudicandosi il FIA Endurance Trophy per i piloti e per i team, bissando il risultato dello scorso anno.
Durante la durata della mostra, all’interno della mostra dedicata alla storia della Scuderia, è anche esposta la Ferrari 330 P4 protagonista della leggendaria edizione della 24 Ore di Daytona del 1967, con l’arrivo in parata delle tre vetture di Maranello.
 

Immagini © Raul Zacchè